BEAUTY AND WELLNESS WITH EXERCISE AND NUTRITION

Senza categoria

EFFETTI BENEFICI SULL’ORGANISMO DELLE TISANE

Le tisane sono soluzioni acquose diluite talvolta aromatizzate. In più, a seconda dei gusti del bevitore, possono essere edulcorate a piacere con zucchero, dolcificanti o miele. In particolare, alla base della loro preparazione c’è l’estrazione di droghe naturali contenute all’interno di prodotti vegetali. Quindi si tratta di un processo di infusione a caldo o a freddo. In più la somministrazione è di tipo orale. Cioè le tecniche di estrazione del principio attivo dal prodotto vegetale sono fondamentalmente di tre tipi : 1)INFUSIONE, 2)DECOZIONE, 3)MACERAZIONE. In particolare sarebbe molto interessante l’argomento riguardante gli effetti benefici che produce sull’organismo il consumo regolare di tisane.

TISANEhttps://www.viversano.net

https://www.silhouettedonna.it

Ragazza, Persone, Portrait, Moda, Model

MACERAZIONE

In particolare la MACERAZIONE consiste nel posizionare le foglie secche macinate e triturate della pianta in acqua per periodi più o meno lunghi. Cioè giorni o settimane durante i quali il prodotto vegetale lentamente rilascia il principio attivo in esso contenuto. In altre parole la macerazione anche se poco utilizzata è la tecnica preferita da chi vuole estrarre dalla pianta principi attivi termolabili. Cioè che verrebbero danneggiati da una esposizione ad alte temperature.

DECOZIONE

Il DECOTTO si prepara immergendo il prodotto vegetale in acqua fredda e portandola ad ebollizione. In particolare i tempi variano da cinque minuti a mezz’ora a seconda di quello che si vuole estrarre. Inoltre i tempi dipendono dalla consistenza dei prodotti vegetali. Cioè le sostanze più coriacee richiedono tempi maggiori. Poi si spegne il fuoco e si fa macerare per qualche minuto. Dopodichè si procede alla filtrazione.

INFUSIONE

L’INFUSO si prepara versando acqua bollente sul prodotto vegetale. In particolare questa tecnica è più idonea ad estrarre sostanze volatili che andrebbero perdute con l’ebollizione. Cioè si versa l’acqua e si lascia in ammollo dai cinque ai venti minuti. In più questo è il sistema preferito quando si usano prodotti delicati come fiori e petali. La tisana deve possedere particolari requisiti a seconda dello scopo per cui viene preparata. In altre parole scegliamo la pianta con cui preparare la tisana in base all’effetto che desideriamo ottenere.

VARI TIPI DI ERBE OFFICINALI

https://www.assomedici.it

https://www.erbecedario,it

Cioè potremmo considerare l’argomento riguardante tisane e i benefici che produce sull’organismo e quindi preparare.: 1) tisane ipocolesterolizzanti. In particolare sarebbe possibile usare erbe officinali capaci di rilasciare principi attivi che ostacolino l’assorbimento del colesterolo come il MATE e l’ORTOSIPHON

2) In più sarebbe utile utilizzare la tisana basata su GALEGA e CUMINO per ottenere una azione galattofora. ; 3) Poi ASPARAGO ed EQUISETO sarebbero utili se il nostro fosse quello di ottenere una azione drenante. Cioè se volessimo favorire una zione depurativa e ridurre il ristagno di liquidi.

4) Quindi MELISSA e MENTA per ottenere un effetto digestivo. Cioè per favorire l’azione dell’apparato digerente. 5) Altra tisana con effetti positivi sull’apparato digerente è quella prodotta con l’uso di TARASSACO e RABARBARO. Cioè essa ha azione colagoga quindi stimola la produzione di bile favorendo alcuni processi digestivi. 5) Oppure VISCHIO e SAMBUCO che ha funzioni ipotensive cioè può essere un rimedio all’ipertensione. Inoltre vorrei accennare anche ad una tisana con buone capacità di favorire la digestione a base di 6) MELISSA e MENTA. Concludendo questo breve elenco di erbe utilizzabili come tisane vorrei citare anche le tisane sedative a base di 7) PASSIFLORA e BIANCOSPINO. La tisana allo 8) ZENZERO ha effetto energizzante e digestivo. Cioè stimola la secrezione dei succhi gastrici favorendo la digestione e contiene principi attivi che favoriscono i processi energetici cellulari.

RUOLO TRADIZIONALE DELLE TISANE

https://www.msdmanuals.com

https://regineatea.com

In più, da molti anni è cambiato l’approccio del consumatore nei confronti della tisana.

Infatti molti anni fa la tisana era presa in considerazione unicamente per le sue proprietà officinali e i benefici che produce sull’organismo. Cioè era ritenuta capace di guarire o comunque agire su particolari funzioni dell’organismo.

In particolare venivano consigliate a individui che potevano soffrire di particolari problemi. Infatti non era raro che venissero consigliate a chi soffriva di problemi di salute lievi. Per esempio erano considerate utili per chi aveva problemi digestivi e per chi soffriva di stress o di insonnia. Quindi desiderava qualcosa che alleviasse i suoi problemi in maniera naturale. Cioè senza ricorrere a veri e propri farmaci. Oppure erano spesso consigliate alle donne con cellulite o problemi di ritenzione idrica per risolvere problemi spesso di natura estetica. Infatti è tipico l’aumento del consumo di questi prodotti in corrispondenza dell’avvicinamento della stagione estiva quando ci si sveste per andare a mare. Infatti era opinione comune che le tisane fossero un rimedio alla ritenzione idrica. Cioè che che favorissero l’eliminazione dei liquidi trattenuti sottocute, sull’addome, sulle cosce o altri punti antiestetici.

RUOLO MODERNO DELLE TISANE

https://www.cure-naturali.it

https://www.giardinaggio.it

In più le tisane sono sempre state considerate dei rimedi contro l’ansia e lo stress quotidiano. Poi è noto l’abbinamento tra tisane e benefici che produce sull’organismo. In più perche’ erano associate a pratiche orientali meditative.

Cioè esse erano prese in considerazione quasi esclusivamente per le loro qualità terapeutiche. Poi è cambiato l’approccio degli occidentali alle tisane. Infatti esse sono sempre più diffuse infatti si possono comprare in qualsiasi negozio di generi alimentari oltre che mei negozi specializzati. In più oggi il ruolo terapeutico delle tisane è considerato secondario.

Infatti nei giorni attuali la preparazione di una tisana e la sua degustazione è soprattutto considerata un rito quotidiano. Cioè con lievi effetti benefici sulla salute fisica. Ma con maggiori effetti sulla salute intellettuale. Infatti gli effetti positivi della tisana non sono solo gli effetti fisici diretti come quelli di cui ho parlato poco fa. Cioè viene considerato il piacere psicologico di un rito rilassante dal sapore orientaleggiante che consiste nella preparazione della bevanda.

PREPARAZIONE DELLA TISANA

https://mednat.news

Tè, Corea, Tisana, Tè Della Corea

Infatti chi cerca nella tisana un piacere basato anche sulle fasi preliminari della preparazione rispetta anche regole precise. Per esempio usa una teiera in ceramica. Infatti essa ha lo scopo di accogliere l’acqua bollente ed assorbirne parzialmente il calore nel suo spessore. In altre parole la funzione della teiera è quella di evitare la dispersione degli aromi ma anche di abbassare la temperatura dell’acqua. Cioè di portarla dagli iniziali 100°C a circa 70°C. Infatti essa è la temperatura giusta per una corretta estrazione degli aromi della tisana. Ossia senza che un calore eccessivo ne alteri le proprietà organolettiche. In più l’utilizzo attuale di queste bevande è visto soprattutto come un rito quotidiano. Allo stesso tempo anche come una prelibatezza con spesso anche la funzione di alleggerire lo stress della vita quotidiana.

ACQUISTARE IL MATERIALE PER UNA BUONA TISANA

https://it.quora.com

Tè, Odori, Erborista, Negozio Di Tè

Vorrei spiegare quale è il luogo migliore in cui comprare una tisana. Quindievidenziare la differenza tra tisane commerciali e tisane acquistate in erboristerie specializzate.

Cioè le tisane commerciali consistono in miscele selezionate per acquisire un sapore piacevole.

Quindi per esaltare il gusto. Ma purtroppo scarseggiano di principi nutritivi utili. Infatti chi cerca una tisana dotata di efficaci proprietà organolettiche dovrebbe considerare l’abbinamento di tisane ed effetti benefici sull’organismo.

Cioè dovrebbe rivolgersi ad una buona erboristeria. Infatti in questi negozi è possibile chiedere consigli ad operatori esperti. In più le buone erboristerie hanno personale formato da corsi speciali che ne accrescono la competenza. Quindi bisogna esporre agli operatori dell’erboristeria quali sono i propri problemi di salute. Poi a quali altri farmaci, erbe o rimedi omeopatici si fa ricorso e poi farsi consigliare. In più è utile trovare una buona erboristeria di cui fidarsi. Cioè in cui lavorino persone competenti. Inoltre che abbia anche una sufficiente vendita di prodotti tale da garantire sempre la presenza di materiale fresco. Cioè ricco di tutti i principi medicali che si desiderano. Dopodichè si può preparare la bevanda e servirla alla temperatura desiderata.

EDULCORAZIONE

Infine, se lo si desidera si può scegliere un prodotto dolcificante. Di conseguenza io escluderei edulcoranti artificiali come saccarina o aspartame, In più eviterei anche lo zucchero. Infatti esso ha una elevata capacità iperglicemizzante (eleva la glicemia). Perciò consiglierei il miele che è ricco di fruttosio che è un disaccaride quindi ha un potere glicemizzante inferiore.

dott. Massimiliano Mangafà

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: