BEAUTY AND WELLNESS WITH EXERCISE AND NUTRITION

Senza categoria

VEGETARIANI FAMOSI DEL PRESENTE E DEL PASSATO

La scelta vegana o vegetariana ha sempre fornito una materia di discussione per i personaggi “illuminati” del presente e del passato. Cioè fin da quando l’uomo ha cercato di analizzare il mondo e i suoi simili. Quindi usando l’antenato della scienza cioè la filosofia. In particolare i primi furono gli indiani (dell’India) e i greci migliaia di anni fa. Ossia si è parlato di un’anima presente nel mondo e negli esseri animati. Di conseguenza a tale anima è stata attribuita la capacità di relazionarsi col mondo e con gli altri esseri viventi. Cioè fin dall’antichità si riteneva che gli animali non fossero semplici oggetti. Ma anche esseri sensibili capaci di empatia e sentimenti.

VEGETARIANI DEL PASSATO

Quindi, nei millenni precedenti, c’erano già personaggi illuminati che consideravano il nutrirsi di altri esseri viventi come una intollerabile violenza. In particolare verso lo spirito della natura. Cioè questo atteggiamento è nato con la filosofia. Specialmente quando l’uomo aveva compreso che poteva penetrare i segreti della natura usando la forza del pensiero.

Infatti la cultura vegetariana e vegana sono nate con la filosofia sia in Oriente che in Occidente. In più l’origine del pensiero filosofico ebbe luogo migliaia di anni fa in Grecia per quanto riguarda l’Occidente. Analogamente in India per quanto riguarda l’Oriente. Cioè l’analisi dello spirito della natura iniziò con i primi grandi pensatori che hanno gettato le basi del pensiero filosofico. Infatti tra di essi i primi e più importanti furono i padri del pensiero sia in oriente che in occidente. Cioè Pitagora per la Grecia e Buddha per l’India. 

Pitagora è stato uno dei padri della filosofia greca intorno al 500 a.c. In più sosteneva che era immorale “violentare” la natura uccidendo gli animali. Cioè che essi non fossero semplici oggetti. Infatti egli fu uno dei primi vegetariani famosi . In più svolgeva la sua attività di matematico, filosofo e pensatore nella tranquilla ed evoluta Magna Grecia.

Cioè, precisamente, in Sicilia. Quindi aveva un atteggiamento sereno e rispettoso nei confronti della natura. Infatti considerava gli animali come compagni di viaggio dell’uomo su questo mondo e quindi come esseri da rispettare.

Dopodichè le cose mutarono due secoli dopo e precisamente intorno al 300 a.c. Cioè in un’epoca turbolenta in cui Atene si trovava in un continuo stato di guerra con le altre polis greche e con la Persia. Nel frattempo era stata falcidiata da una terribile peste. Di conseguenza gli uomini più importanti di questa grande città stato non erano più i filosofi ma i soldati.

Statua, Busto, Albero, Park, Natura

ARISTOTELE

http://www.libreriafilosofica.com

Cioè in questo periodo turbolento mutò radicalmente l’atteggiamento verso la natura. Cioè che adesso doveva essere asservita all’uomo. In particolare quello che è considerato il filosofo principale su cui si basa il pensiero occidentale è Aristotele. Quindi egli aveva una concezione gerarchica della natura. In particolare in cui tutto, animali compresi, doveva essere asservito all’uomo. Quindi tramontò il discorso del vegetarianesimo di cui parlava Pitagora due secoli prima. Cioè la cultura occidentale è fondamentalmente aristotelica. Quindi il nostro atteggiamento verso gli animali è spesso basato sulla sopraffazione.

Cioè il pensiero di Aristotele era onnipresente nella cultura medioevale. Quindi per quasi mille anni non si parlò quasi mai di vegetarianesimo. Poi le cose iniziarono a cambiare con la fine del Medio Evo. Infatti col Rinascimento qualcuno iniziò a riflettere sull’opportunità di interrompere le violenze verso la natura.                                                                   

VEGETARIANESIMO IN EPOCHE PIU’ RECENTI

http://www.scuoladifilosofiaorientale.it

 Il vegetariano più famoso dell’epoca rinascimentale cioè del ‘500 fu Leonardo da Vinci. In particolare era un vegetariano convinto oltre che uno dei più grandi geni del passato. Quindi lo stesso avvenne dall’altra parte del mondo con Buddha e Confucio molti secoli fa. Poi il discorso del vegetarianesimo riprese con forza nel ‘700. Cioè nell’epoca illuministica in cui molti pensatori e filosofi parlavano dell’esclusione della carne dalla loro dieta. In altre parole l’ atteggiamento di rispetto per gli animali che è alla base del vegetarianesimo è stato come un seme. Cioè che, dopo essere stato piantato è lentamente germogliato, ha sviluppato delle radici. Quindi ha fatto nascere una pianta che è cresciuta lentamente. Infatti nel 1847 nacque la prima società vegetariana della storia a Manchester ( Regno Unito ). Poi anche in Olanda ed Germania. In più a fine ‘800 iniziarono a nascere i primi ristoranti vegetariani a Londra.

Vietnam, Tempio, Religione, Confucio

VEGETARIANESIMO E SALUTE

Poi in epoca più moderna l’alimentazione vegetariana non era vista solo dal punto di vista etico ma anche salutistico. Infatti i progressi della medicina era stato scoperta la correlazione tra consumo di prodotti di origine animale e patologie cardiovascolari. Cioè sempre più rapidamente si sommarono le motivazioni etiche con quelle salutistiche. Finchè la cultura vegetariana divenne un qualcosa di diffuso ovunque e in ogni classe sociale. Poi un discorso a parte merita l’Oriente. Infatti in quelle zone del mondo il vegetarianesimo ha radici storiche, religiose  e filosofiche antichissime. In particolare perchè tra gli orientali il concetto di anima e sentito maggiormente.   

         

      VEGETARIANI CONTEMPORANEI  

 Il mancato consumo di carne tra molti orientali dovuto a ragioni etiche e filosofiche. Quindi ha provocato lo sviluppo di una cucina ricca di ottime ricette. Per esempio in cui è molto presente la soia che è un ottimo sostituto della carne. Cioè per quanto riguarda i principi nutritivi e molto migliore di essi dal punto di vista salutistico. Quindi un consumo regolare di questo prezioso legume può evitare il ricorso frequente a prodotti di origine animale come principale fonte di proteine. Per esempio la varietà di pietanze che è possibile preparare con la soia e i suoi derivati è enorme quindi essa può essere utilizzata non solo per un’alimentazione sana ma anche varia e gustosissima. Quindi la “scelta vegetariana” ormai è un qualcosa che sta diventando sempre più trendy e popolare. Infatti da molti anni gli animali sono stati considerati come se non fossero semplici oggetti.

    Ho parlato di qualche personaggio del passato che ha optato per una alimentazione priva di carne. Ma ci sono tantissimi personaggi di epoca recente e molto famosi che hanno scelto di non nutrirsi di animali. Quindi cito tanto per cominciare un personaggio famosissimo che proviene dal mondo della musica.

Sto parlando di Paul McCartney dei Beatles. Infatti egli sostiene che il rifiuto della carne darebbe un enorme contributo alla salvaguardia del pianeta. Cioè perchè l’industria della carne provoca danni enormi alla Terra. In particolare a causa della distruzione dell’ambiente. Infatti sempre maggiori porzioni di foresta vengono occupate, soprattutto in Amazzonia da colture di soia OGM.

VEGETARIANESIMO ED ECOSOSTENIBILITA’

https://www.focus.it

https://www.scienzavegetariana.it

Questi terreni utilizzati per produrre mais e soia destinata all’allevamento tolgono spazio alla coltivazione di cereali da mangiare tal quali. Quindi tutto questo produce fame e miseria. Infatti per produrre un chilo di carne che contiene 2500 chilocalorie servono 5  chili di frumento che ne contiene 18.000. Infatti ecco perchè ridurre il consumo di carne aiuterebbe a sfamare il mondo.     

    Un’altro vegetariano illustre è il cantante Prince. Cioè un’autentico genio della musica popolarissimo fin dagli anni ’80 che è diventato addirittura vegano. In più il più noto seguace dello stile di vita vegetariano italiano appartenente al mondo scientifico. Infatti è il compianto medico Umberto Veronesi. In particolare diceva che “gli animali vanno rispettati e non uccisi per mangiarli”. Quindi egli sosteneva che nessuno ha il diritto di provocare sofferenze ad un altro essere vivente. Soprattutto perche’ le proteine necessarie allo sviluppo corporeo del bambino. Cioè dalla crescita dell’individuo e al mantenimento del fisico si trovano anche in molti vegetali.

VEGETARIANI CON CAUTELA E CONSAPEVOLEZZA

https://www.laltramedicina.it

https://www.vamityfair.it

https://www.bellezzaesalute.com

Essi infatti , se opportunamente selezionati possono fornire all’ organismo tutte le proteine, carboidrati e vitamine necessarie alla crescita ed al mantenimento di un buon stato di salute. Veronesi era contrario alle diete vegetariane “fai da te” perchè le considerava pericolose. Lui sosteneva la dieta vegetariana andava fatta con attenzione in modo da non rischiare di andare incontro a carenze. Citava spesso le prove scientifiche riguardo l’utilizzo degli alimenti di origine vegetale. Infatti possono essere consumati in quantità sufficiente e opportunamente selezionati. Quindi consentono di evitare carenze e hanno azione preventiva contro molte malattie. In più sosteneva che i vegetariani, generalmente, hanno non soltanto una vita più lunga dei carnivori ma evitano numerose malattie croniche ed invalidanti. Ossia tra i grandi consumatori di carne è molto elevata l’incidenza di malattie cardiovascolari, tumori, ipertensione ecc.

Un altro illustre personaggio appartenente al mondo scientifico e amato dal grande pubblico è la compianta astrofisica fisica Margherita Hack.  In particolare questa famosa scienziata ha sempre sostenuto di non aver mai mangiato carne in vita sua. Inoltre affermò di esssere stata sempre educata a considerare gli animali come se non fossero semplici oggetti. In particolare perchè nata da genitori vegetariani. Inoltre dichiarava di aver sempre avuto una salute di ferro e essere sempre stata quasi immune alle malattie.

In più comunque, di non aver mai avuto patologie serie. Inoltre sosteneva che la sua alimentazione le ha permesso di diventare campionessa di salto in alto quando era ragazza. Poidi poter fare 100 km in bicicletta fino a oltre gli 80 anni. Infine ho citato tutti questi personaggi anche se ce ne sarebbero tantissimi altri. Infine tutto questo dimostra che una dieta vegetariana fornisce grandi vantaggi al fisico e alla mente di chi la pratica.       

dott. Massimiliano Mangafà                          

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: