BEAUTY AND WELLNESS WITH EXERCISE AND NUTRITION

Senza categoria

FRITTURA PIU’ SANA

La frittura è un metodo di cottura dei cibi a caldo basato sull’immersione in olio bollente che può essere olio vegetale o grasso. In particolare questa metodologia ha il vantaggio di insaporire molto i cibi. Ma se usato impropriamente può avere lo svantaggio di essere molto calorico. Poi. gli alimenti fritti non sono nocivi per la salute se consumati con parsimonia. Cioè un loro consumo moderato permette di soddisfare il palto senza sovraccaricare l’apparato digerente. In altre parole è importante selezionare con molta attenzione il sistema di cottura. Cioè bisogna sceglire un olio che sia sano e di buona qualità. Per esempio è utile tenere conto del punto di fumo tipico di ogni olio.

Cioè sarebbe la temperatura che un olio può raggiungere senza alterarsi. In particolare, sotto questo punto di vista i due oli migliori sono quello di oliva doprattutto ma anche quello di arachidi. In più tutti gli altri tipi di oli hanno un punto di fumo più basso. Cioè oltre una certa temperatura nell’olio si formano sostanze nocive. Specialmente per questo motivo consiglio sempre l’utilizzo dell’olio di oliva per la frittura. Ma, in alternativa, si potrebbe utilizzare il più economico olio di semi di arachidi.

OLIO DI OLIVA

https://www.viversano.net

L’olio di oliva genuino e di buona qualità è un ingrediente fondamentale della dieta mediterranea. In particolare il suo utilizzo risale a epeche antichissime. Cioè esistono testimonianze dell’uso di questo olio anche da parte degli antichi Greci e Romani. Poi, attualmente, Italia e Spagna sono i due maggiori produttori mondiali di olio di oliva. Poi, questi paesi sono anche tra i maggiori consumatori di olio quindi spesso la produzione interna non è sufficiente. Cioè per soddisfare le richieste di olio si ricorre spesso all’importazione. In più è un ottimo condimento sia crudo sia per cucinare. Poi ha un punto di fumo elevato che lo rende idoneo alle fritture.

Cioè bisogna scegliere un olio che sia sano e di buona qualità. Per esempio è utile tenere conto del punto di fumo tipico di ogni olio

Carne Fritta Con Patatine Fritte E Salsa Di Ketchup Sulla Piastra
OTTIMA FRITTURA IN OLIO DI OLIVA

Cioè può riscaldarsi fino a 210°C senza alterarsi. In altre parole è un ottimo prodotto ma è consigliabile non abusarne perchè contiene circa 900 chiliocalorie per etto. Cioè un consumo eccessivo di olio di oliva può produrre problemi di sovrappeso. In particolare produce molti benefici per l’organismo grazie al suo contenuto di grassi monoinsaturi. Per esempio possiede buone quantità di acido oleico. In altre parole, questa composizione in grassi lo rende molto salutare. Cioè è ottimo per controllare i livelli di colesterolo cattivo (LDL) nel sangue.

PROPRIETA’ BENEFICHE DELL’OLIO DI OLIVA

https://www.silhouettedonna.it

Cioè l’acido oleico riduce la quantità di colesterolo LDL nel sangue senza alterare la quantità ematica di colestrolo HDL (quello positivo per l’organismo). Esistono in commercio diverse qualità di olio di oliva. Cioè i diversi tipi di olii si distinguono in base alla salubrità e al prezzo. Per esempio il più costoso e salutare è l’olio extravergine di oliva che si prepara con la spremitura diretta e meccanica delle olive migliori. Cioè deve essere ricco di grassi insaturi e non uperare lo 0,8% di acidità. Poi l’olio vergine non deve avere una acidità superiore al 2%. Infine c’è anche l’olio lampante, ormai poco utilizzato, che serviba per l’illuminazione. In particolare quest’ultimo olio ha una acidità superiore al 2%.

Esso è molto usato come alimento. In più si usa anche come farmaco alternativo per le sue proprietà lassative. Poi è anche utile come epatoprotettore. Cioè per la protezione della salute del fegato. In più ha una azione positiva nel lenire i fastidi dell’ulcera gastrica.

ALTRI USI DELL’OLIO DI OLIVA

Oltre che a fini alimentari è utilizzato anche nel campo cosmetico per la produzione dei saponi. Cioè la produzione del sapone si basa sulla reazione chimica della saponificazione. In particolare si fa reagire, in questo caso, l’olio di oliva con un idrossido. Ad esempio di solito si usa la soda caustica.

In più il nocciolo delle olive è un ottimo carburante ecologico oltre che economico. Cioè è un prodotto a bilancio zero sul livello di inquinamento globale. Per esempio esso ha una largo utilizzo in Spagna come combustibile per riscaldamento.

In particolare è importante la conservazione dell’olio. Cioè un olio di oliva esposto a luce e all’aria può subire alterazioni che ne diminuiscono la qualità. In particolare esso dovrebbe essere conservato in recipienti chiusi ermeticamente al buio. Oltretutto un olio alterato abbassa il suo punto di fumo doventando meno idoneo alle fritture. In altre parole esso scade dal punto di vista organolettico.

OLIO DI ARACHIDI

https://www.veganhome.it

Immagine gratuita di caffetteria, cena, cibo
COTOLETTE DI SOIA FRITTE IN OLIO DI ARACHIDI

L’olio di arachide si estrae dai semi della pianta di arachidi. Poi l’estrazione può avvenire con la spremitura o, molto più efficacemente con l’utilizzao di solventi chimici. In più questo prodotto ha la caratteristica di avere il piacevole odore di arachidi tostate. Ancora ha la caratteristica di possedere un elevato contenuto di acido oleico che lo rende simile all’olio di oliva per quanto riguarda le proprietà organolettiche. Anche il suo elevato contenuto di acido linolenico cioè di grassi omega-6 lo rende molto apprezzabile dal punto di vista nutrizionale.

Specialmente per il suo elevato contenuto di vitamina E a all’olio di arachidi viene riconosciuto un elevato potere antiossidante. Cioè combatte la presenza di radicali liberi che sono quelle molecole ossidanti che danneggiano tessuti e DNA. In altre parole gli viene riconosciuto il pregio di non contenere colesterolo e di avere una quantità molto ridotta di grassi saturi. Cioè ha un azione protettiva nei confronti delle malattie cardivascolari. Anche l’olio di arachidi, come l’olio di oliva è molto calorico. Cioè pur avendo molte proprietà positive deve essere usato con moderazione per prevenire l’obesità.

USO IN CUCINA DELL’OLIO DI OLIVA

https://www.burrofuso.com

E’ un ottimo condimento adatto ad ogni età. Cioè è fondamentale che sia di buona qualità. In particolare perchè stimola le secrezioni gastriche e agevola la digestione. Poi ha una azione positiva sull’apparato digerente. Cioè ha una azione protettiva contro l’ulcera e favorisce il finzionamento di intestino e cistifellea. Poi migliora la salute dei tessuti infatti contiene vitamia A, D, E, K. In altre parole è utile per la salute della cute, del processo di visione notturna, per la calcificazione delle ossa, per le attività antiossidanti e per i fenomeni coagulativi.

Poi è sempre consigliabile usare l’olio di oliva di buona qualità nella cucina al posto del burro. Cioè altri alimenti vegetali grassi come la margarina sono ricchi di grassi trans. In altre parole essi hanno un effetto nocivo sulla salute. Ad esempio aumenta il colesterolo cattivo (LDL) e diminuiscono quello buono (HDL). Specialmente tra i consumatori abutuali di prodotti ricchi di grassi trans comela margarina o snack dolci confezionati sono frequenti le patologie cardiovascolari. Allo stesso modo la salute di cuore ed arterie dovrebbe essere sempre buona tra i consumatori abituali di olio di oliva.

Patatine Fritte
UNA BUONA FRITTURA DI PATATE

CONSIGLI PER UNA BUONA FRITTURA

https://www.misya.info

http://www.giallozafferano.it

La frittura è un metodo di cottura dei cibi molto apprezzato perchè insaporisce particolarmente i cibi. In più gli alimenti fritti acquisicono un sapore ed una croccantezza irraggiungibili con altri metodi di cottura. L’arte culinaria ha elaborato delle tecniche consigliate ai cuochi professionisti o dilettanti per preparare una frittura perfetta e salutare.

  1. Il primo consiglio è quello di utilizzare olio extravergine di oliva di buona qualità perche è resistente al calore (ha un punto di fumo elevato).
  2. Friggere pochi pezzi per volta perchè metterne molti in padella abbasserebbe inevitabilmente la temperatura dell’olio e quindi il fritto sarebbe meno croccante e assorbirebbe più olio.
  3. Poi è importante sapere quando l’olio ha raggiunto la temperatura giusta. Cioè mettendo una briciola di pane nell’olio dovremmo vederla sfrigolare.

In più chi ama la precisione potrebbe dotarso di un termometro da cucina digitale per misurare la giusta temperatura per friggere che dovrebbe essere di circa 180°C.

Poi un altro consiglio è quello di posizionare il fritto su una carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso. Ancora, se vogliamo friggere tocchetti di verdure consiglierei di immergerli in una pastella prima di calarle nell’olio. In particolare la pastella deve essere preparata mescolando farina, uovo, acqua minerale o birra (io preferisco la birra all’acqua minerale) e sale.

dott. Massimiliano Mangafà

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: