BEAUTY AND WELLNESS WITH EXERCISE AND NUTRITION

Senza categoria

BENEFICI DELL’OLIO DI ARACHIDI

L’arachide è una pianta oleaginosa. Cioè produce semi dai quali è possibile estrarre l’omonimo olio. In altre parole il trattamento di questi semi permette una resa di estrazione che varia tra il 40% e il 50%. Oltretutto essa è una delle rese più elevate tra le piante oleaginose. Poi sono molto apprezzati i benefici che i grassi che contiene porta alla salute. Cioè è ricco di vitamina E quindi ha un forte potere antiossidante. Poi aiuta nel controllare i livelli di colesterolo e trigliceridi.

MODALITA’ DI ESTRAZIONE DELL’OLIO

Le modalità di estrazione dell’olio di arachidi sono varie. In particolare sono due quelle più utilizzate. Prima di tutto si può usare la tecnica della pressione in cui i semi vengono compressi per estrarre l’olio. In secondo luogo sono anche utilizzati solventi chimici per l’estrazione. Infine si attuano processi di rettifica per conferire all’olio le sue tipiche caratteristiche commerciali di sapore e odore. Poi l’olio che risulterà da uno dei due trattamenti avrà un colore giallo che sarà più o meno limpido o opaco a seconda del sistema utilizzato e di un eventuale filtraggio subito.

UTILIZZO PER SCOPI ALIMENTARI

https://www.piusanipiubelli.it

Cuoco Senza Volto Che Tosta Le Arachidi Sulla Padella A Casa
TOSTATURA DELLE ARACHIDI

E’ un olio molto interessante dal punto di vista alimentare anche perchè è ricco di vitamina E. Cioè sia per le sue proprietà organolettiche e sia per il suo buon sapore. Specialmente il suo buon sapore di arachidi tostate lo rende idoneo alla preparazione di molti prodotti culinari. In altre parole può essere usato per condire verdure o come ingrediente di numerose pietanze. Poi è essenziale nei processi industriali di produzione di margarina e maionese. Infine bisogna ricordare che questo olio ha un basso contenuto di omega3. Ma si può rimediare a questo inserendolo in una dieta varia. Cioè in cui siano anche presenti pesce oppure olio di canapa, lino o cartamo. Cioè olii ricchi di omega3 che possono, in questo modo compensarne la scarsità nelle’olio di arachidi.

ASPETTI NEGATIVI DEL PROCESSO DI IDROGENAZIONE

L’unico aspetto negativo di questo olio risiede in un procedimento industriale che lo può riguardare. Cioè le arachidi vengono sottoposte ad un parziale processo di idrogenazione. In particolare l’idrogenazione ha lo scopo di migliorare la fluidità dell’olio e quindi del suo aspetto commerciale. Ma questo procedimento che ha lo scopo di saturare i doppi legami dei grassi produce acidi grassi trans. In particolare, l’ingestione di questi grassi trans, ha conseguenza negative sui livelli ematici di colesterolo provocandone un aumento.

ALTRI IMPIEGHI DELL’OLIO DI ARACHIDI

L’olio di arachidi è utilizzato nel campo farmaceutico, in quello cosmetico e nella produzione di saponi e detergenti.

COMPOSIZIONE DELL’OLIO DI ARACHIDI

Il suo componente più interessante dal punto di vista alimentare è l’acido oleico. In particolare questo componente lo rende il migliore olio da frittura dopo l’olio di oliva. Cioè gli conferisce stabilità e resistenza al calore. Poi esso è resitente ai processi di irrancidimento. Specialmente per questo motivo l’olio di arachidi ha una buona conservabilità.

ARACHIDI E CARATTERISTICHE NUTRIZIONALI

https://www.miabbono.com

https://www.piusanipiubelli.it

https://www.viversano.net

Le arachidi o noccioline o noccioline americane sono i semi della pianta di arachide. In particolare la loro preparazione commerciale prevede che siano sgusciate e spesso salate. Poi esse sono classificate come legumi. Ma dal punto di vista nutrizionale hanno una collocazione differente rispetto ai legumi venendo più comunemente classificate come frutta secca o semi oleosi. Poi sono molto apprezzate le loro ricche proprietà nutrizionali. Cioè sono ricche di grassi soprattutto polinsaturi, proteine a medio valore biologico, fibre, vitamina E, agenti antiossidanti come i polifenoli, è ricco di vitamina E. In particolare le arachidi hanno molti pregi nutrizionali ma non bodogna abusarne a causa del loro elevato contenuto calorico. Poi sono un buon alimento per celiaci. In particolare perchè non contengono gluitine.

Immagine gratuita di alba, banana, burro di arachidi
COLAZIONE CON FRUTTA E ARACHIDI

ARACHIDI NELL’ALIMENTAZIONE

https://www.bellezzaebenessere.eu

https://www.silhouettedonna.it

L’ arachide è un alimento con un elevato contenuto di proteine ma anche di grassi, ricco di vitamina E . Prima di tutto bisogna dire che non è consigliabile escluderle totalmente da un regime alimentare dimagrante. In particolare perchè, pur essendo un prodotto calorico è tutta questione di quantità. Cioè quantità limitate di arachidi sono benefiche se incluse in una dieta purificante e dimagrante. Ad esempio per merito del loro contenuto proteico che le rende utili per diete purifificanti, vegetariane e vegane. ma ottime anche per chi pratica uno sport salutare.

Immagine gratuita di adulto, azzurro, bellezza
RISULTATI DI UNA SANA ALIMENTAZIONE

Cioè per chi desidera ingerire cibi proteici ma che non affaticano il fegato e i reni come carne, uova e formaggi. Poi è consigliata l’inclusione di arachidi e olio di arachidi nell’alimentazione per il loro contenuto di grassi polinsaturi omega6. In particolare perchè, grazie a queste proprietà combattono ipercolesterolemia e ipertensione.

Ma bisogna non eccedere con arachidi o olio di arachidi. A causa del loro contenuto di acido arachidonico esse possono aumentare i livelli di eicosanoidi nel sangue. Specialmente queste sostanze (eicosanoidi) hanno una azione che favorisce uno stato infiammatorio nel sistema circolatorio. Ma solo se l’acido arachidonico viene introdotto in valori molto elevati. Infine la porzione media giornaliera consigliata per ottenere il massimo dei benefici da questo alimento con trascurabili controindicazioni è di 30 grammi di arachidi non salate.

PROBLEMI PER CHI SOFFRE DI ALLERGIE ALLE ARACHIDI

Se l’olio di arachidi può apportare enormi benefici ci possono essere problemi nei casi rari di soggetti allergici a questo alimento. Cioè in seguito ai processi di estrazione dell’olio è possibile che esso contenga traccie di polvere di arachide. In particolare le arachidi hanno un elvato potenziale allerfizzante. In particolare perchè esse contrngono gli allergeni proteici di tipo Ara h1, Ara h2, Ara h3. Cioè l’olio di arachidi raffinato e filtrato spesso non causa reazioni allergiche. Ma i prodotti non raffinati spesso contrngono numerose tracce di farina di arachide che possono essere dannose per individui allergici.

DIFFUSIONE DELLE ARACHIDI NEL MONDO

Le arachidi utilizzate come alimento hanno una diffusione localizzata maggiormante in alcune aree del mondo. Per esempio sono molto utilizzate nel Nord America. In particolare in Canada e Stati Uniti sono ingredienti tipici di dolci, biscotti, torte e snack. Poi in questi paesi è molto utilizzato il burro di arachidi. Anche la farina di arachidi è presente tra gli ingredienti di molte torte. Poi altri paesi del continente americano che utilizzano molto questo alimento Perù e Messico. In particolare in perù è tipica una preparazione cuilinaria che prevede l’utilizzo di ingredienti come arachidi e peperoncini piccanti. Poi, nel sud del continente Americano esistono specialità a base di arachidi e pesce.

Così come altre preparazioni prevedono l’unione di arachidi, carne e patate. Ma anche gli israeliani le utilizzano come copertura croccante di alimenti cotti al forno. Cioè vengono mescolati farina, sale, lecitina, sesamo e arachidi tritate. Poi questo composto viene distribuito su carne o pesce da cuocere al forno. Ancora, nel sud est asiatico le arachidi sono un ingrediente di una tipica salsa piccante. In più in molti luoghi dell’Asia sono un tipico spuntino preparato cospargendo le arachidi di polveri piccanto o zucchero. Infine un altro utilizzo molto gustoso delle arachidi è quello che viene praticato in Africa centrale vicino alle coste atlantiche. Cioè si prepara una salsa di arachidi, aglio, cipolle, carote e cavoli che viene usata per condire il pollo. In più l’arachide è apprezzato come condimento perchè ricco di vitamina E.

dott. Massimiliano Mangafà

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: