BEAUTY AND WELLNESS WITH EXERCISE AND NUTRITION

alimentazione, belleza, dieta, vegetariano

L’ALIMENTAZIONE CHE ALLUNGA LA VITA

Gli organismi viventi, dal punto di vista termodinamico sono definiti come sistemi aperti. Cioè sopravvivono e creano una condizione di equilibrio con l’ambiente circostante con un continuo scambio di energia e materia con l’esterno. Cioè i viventi, che siano piante o animali, devono prelevare alimenti e acqua dall’esterno per sopravvivere. Miliardi di anni fa la Terra inizio a raffreddarsi è il pianeta si ricoprì per la maggior parte di acqua. Poi ci seguì un lungo periodo in cui ci fu una lenta evoluzione chimica in cui, a partire da composti ed elementi chimici semplici se ne formarono di più complessi. Per esempio nacquero i composti organici che avevano una struttura basata su uno o più atomi di carbonio.

Cioè si verificò un a lunga e lenta evoluzione chimica che precedette la successiva evoluzione biologica. In altre parole si formarono molecole in grado di replicarsi reagendo con le molecole circostanti. In altre parole questo fu l’inizio delle prime forme di vita elementari. Poi questo processo fu seguito dall’evoluzione biologica con la formazione delle prime cellule. Prima di tutto si trattava di sistemi termodinamici aperti in equilibrio con l’ambiente e in grado di moltiplicarsi e interagire con l’ambiente esterno. Il metabolismo delle prime cellule procariotiche, delle cellule eucariotiche che si svilupparono in un secondo momento e degli organismi pluricellulari hanno molti elementi in comune. Cioè ricavano l’energia necessaria per sopravvivere dalla glicolisi. In altre parole estraggono quasi tutta la loro energia dagli zuccheri facendoli reagire con l’ossigeno.

METABOLISMO, ANABOLISMO E CATABOLISMO

Il metabolismo è l’insieme dei processi biologici con cui l’organismo stabilisce una condizione di equilibrio con l’ambiente, ricava energia e organizza sostanze per produrre tessuti e sostanze chimiche utili alla sopravvivenza. In particolare il catabolismo rappresenta una serie di reazioni che scompongono molecole energetiche per ricavare molecole meno energetiche. Cioè sono processi chimici che producono una liberazione di energia. Per esempio questi processi sono utili, negli animali e nelle piante per produrre l’energia necessaria alla sopravvivenza e al mantenimento dell’omeotermia. Cioè di una temperatura corporea costante. Poi il fenomeno opposto è l’anabolismo. Prima di tutto il catabolismo è un processo in cui molecole più complesse si scindono in molecole più semplici con liberazione di energia.

Immagine gratuita di abbronzato, adulto, alla ricerca

CORRETTO EQUILIBRIO ENERGETICO E BELLEZZA

In secondo luogo l’anabolismo consiste in quella serie di processi ai quali, al contrario dobbiamo fornire energia, per permettere il legame, tra loro, di molecole più semplici per formarne di più complesse. Per esempio un tipo di reazione catabolica è rappresentata dalla digestione della carne per ricavare i vari amminoacidi che formano le proteine. Poi un esempio, invece di reazione anabolica è rappresentata dall’unione di questi amminoacidi per formare le proteine che sono la base dei tessuti corporei come i muscoli. Anche i processi di glicolisi, lipolisi o proteolisi sono una parte importante delle reazioni metaboliche.

GLICOLISI, LIPOLISI E PROTEOLISI

Prima di tutto i primi consistono nella scomposizione degli zuccheri facendoli reagire con l’ossigeno per produrre energia. In secondo luogo la lipolisi consiste nella reazione chimica che scinde i grassi in composti più semplici per ricavare energia. Infine la proteolisi è anch’essa una via per la produzione di energia. Cioè è una reazione in cui si forma energia attraverso le proteine. In questi ultimi anni di parla spesso di energia pulita. Cioè di sistemi di produzione di energia che producano un inquinamento minimo come quella eolica, idroelettrica o solare. Poi si parla anche di energia sporca. Cioè di sistemi di produzione inquinanti come quelli che utilizzano combustibili fossili.

ENERGIA SPORCA ED ENERGIA PULITA NEI SISTEMI BIOLOGICI

https://m.my-personaltrainer.it

Analogamente ai metodi di produzione industriale dell’energia anche riferendosi agli organismi viventi si può parlare di energia sporca es energia pulita. Cioè la fonte energetica più salutare per l’organismo è rappresentata dai carboidrati. In altre parole essi sono macromolecole formate da zuccheri che rappresentano la vera energia pulita per l’organismo. Specialmente perchè gli zuccheri sono composti ternari. cioè sono formati da carbonio, idrogeno e ossigeno. Poi essi reagiscono con l’ossigeno atmosferico liberando la loro energia.

Poi i composti che si formano a partire da questa reazione sono semplicemente acqua e anidride carbonica che vengono liberate nell’atmosfera. Ma la reazione che coinvolge grassi e proteine produce cataboliti (prodotti del metabolismo) che possono essere dannosi per la salute. In particolare il carburante più salutare e naturale dell’organismo è rappresentato dagli zuccheri. Cioè grassi è proteine sono fonti energetiche di riserva che l’organismo utilizza quando cala la glicemia per mantenere una condizione di equilibrio con l’ambiente.

Immagine gratuita di a casa, abbigliamento sportivo, adatto

L’ATTENZIONE ALL’ALIMENTAZIONE E’ IMPORTANTE PER UN CORPO IN SALUTE

 

PROBLEMI DA UN ECCESSO DI GRASSI  NELL’ALIMENTAZIONE

https://www.silhouettedonna.it

Ci sono reazioni dell’organismo che utilizzano i grassi. Ma un eccesso di lipidi produce una aumento dei valori sanguigni di colesterolo e trigliceridi. In più un uso eccessivi dei grassi nel metabolismo arricchisce l’organismo di scorie. Infine anche l’utilizzo nel metabolismo delle proteine è nocivo. Cioè la loro scomposizione arricchisce il sangue di acidi urici che possono provocare problemi ematici, renali e articolari. Tutti conoscono la pericolosità di eventuali valori ematici eccessivi di colesterolo e trigliceridi. In altre parole i nostri antenati, migliaia di anni fa, si sono evoluti vivendo in equilibrio con l’ambiente con una disponibilità di cibo limitata. Cioè il cibo veniva procurato raccogliendolo nei boschi o andando a caccia e non sempre era sufficiente e di buona qualità.

Poi, nei tempi moderni è arrivata una disponibilità di alimenti impensabile nei tempi antichi. Cioè. soprattutto nel periodo recente si è diffusa una  disponibilità di prodotti di origine animale impensabile nel passato. In altre parole carne, uova e formaggi ormai sono facilmente reperibili. Ma l’organismo umano non si è evoluto per una alimentazione tanto abbondante e ricca di grassi animali. Cioè una alimentazione eccessiva e poco controllata può diventare nociva per la salute.

EFFETTI DI UN ECCESSO DI GRASSI SULLA SALUTE

https://www.viversano.net

I grassi nell’organismo hanno funzioni molto importanti. Cioè rappresentano una fonte energetica di riserva. In altre parole gli animali convertono l’eccesso di energia in grassi cioè sostanze di riserva ad alto contenuto energetico che vengono accumulate in particolari cellule dette adipociti. Poi queste riserve possono essere utili nei momenti di calo della glicemia per utilizzare queste riserve per produrre energia. In particolare questo è stato un mezzo creato dall’evoluzione per poter sopravvivere, grazie a queste riserve energetiche nei giorni in cui il cibo era scarso. Poi però, quello che era un vantaggio evolutivo, nei tempi moderni spesso può diventare uno svantaggio. Cioè un accumulo eccessivo di tessuto adiposo può diventare un danno estetico.

Ma soprattutto anche una problema di salute. Cioè valori lipidici elevati di colesterolo e trigliceridi possono essere dannosi per la circolazione sanguigna. In particolare perchè queste sostanze rendono meno fluido il sangue e tendono ad accumularsi sulle pareti interne dei vasi sanguigni. Poi questo fenomeno produce dei problemi alla salute seri. in particolare perchè restringe il calibro dei vasi sanguigni rendendo difficoltosa la circolazione. In più tutto questo facilita la formazione di placche che possono aumentare il rischio di ictus e trombosi. Cioè di eventi patologici che possono essere invalidanti e rischiosi per la vita.

EFFETTI DI UN ECCESSSO DI PROTEINE SULLA SALUTE

Le proteine sono sostanze indispensabili per la vita ma una loro ingestione eccessiva può causare danni anche seri alla salute. Cioè i valori sanguigni di uricemia si alzerebbero. In particolare questo significa che si potrebbe verificare un eccesso di scorie azotate nel sangue. Specialmente gli acidi urici sono un prodotto del metabolismo delle proteine. In più, sono un prodotto nocivo se presente in valori elevati nel flusso ematico. Cioè i reni sarebbero costretti ad un lavoro eccessivo per depurare il sangue e questo potrebbe comprometterne la funzionalità. Analogamente questi acidi in eccesso abbasserebbero il PH del sangue alterando il funzionamento del sistema biochimico che regola le varie funzioni dell’organismo.

CALCOLARE IL VERO FABBISOGNO DI PROTEINE

https://www.silhouettedonna.it

L’organismo umano ha una necessità media di proteine di 0,8 grammi al kg per ogni giorno per essere in equilibrio con l’ambiente. Poi è utile che circa un terzo delle proteine ingerite provengano da alimenti ad alto valore biologico. Cioè alimenti come soia (36% di proteine), latte (3,6%), uova (13%), pesce (22%), carne (26%). Specialmente a seconda della razza di animale le percentuali proteiche possono subire qualche variazione. Ma conoscendo approssimativamente il contenuto proteico medio di ogni alimento sarà possibile soddisfare i propri fabbisogni alimentari senza rischiare carenze o eccessi. Poi nel calcolo della quantità di proteine giornaliere bisogna tenere conto il 12 o 13% circa contenuto in pane e pasta. In particolare esse sono alimenti a basso valore biologico. Ma anche le lori proteine devono essere incluse nel conteggio.

 

dott. Massimiliano Mangafà

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: